Monastir

Sardegna Pride: in migliaia a Cagliari

Anche Cagliari si tinge dei colori dell'arcobaleno. Un lungo corteo con alcune migliaia di persone - se ne attendono 20mila nel corso della serata - è partito dal piazzale davanti al Teatro Lirico e ha percorso le vie del centro per l'edizione 2018 del Sardegna Pride per l'orgoglio dei diritti delle persone lgbt. Il momento più atteso quando la carovana arcobaleno, accompagnata anche da vari carri allegorici e tanta musica, confluirà lungo la via Roma e il lungomare con festa finale a mezzanotte al Poetto. Musica, letture, interventi, performance di artisti e danzatori. "E' una festa di gioia - afferma Stefania Lai, una giovane studentessa accompagnata dalla compagna - ormai anche a Cagliari sempre più coppie si sposano con le unioni civili. Ci siamo dichiarate in famiglia ormai da qualche anno e non abbiamo mai subito discriminazioni. La Sardegna non è una terra omofoba". Negli anni passati il Pride ha richiamato nell'Isola migliaia di persone che hanno manifestato con gioia, come in una grande festa, portando un messaggio contro ogni forma di discriminazione. E anche stasera l'appuntamento ha visto la partecipazione di migliaia di giovani, tanti studenti e anche le associazioni che rappresentano le organizzazioni lgbt e quelle antirazzismo. Nel corteo anche politici e organizzazioni sindacali. "In un momento storico in cui discriminazioni vecchie e nuove sembrano prendere il sopravvento - ha detto il sindaco Massimo Zedda - serve l'impegno di tutti in difesa dei diritti. Ogni diritto in più è una nuova conquista per tutti: abbiamo sempre lavorato in questa direzione e così andremo avanti, per fare in modo che Cagliari possa continuare a essere un esempio". Il corteo è stato organizzato dal Coordinamento Sardegna Pride, che riunisce, sotto la guida di Arc onlus, le realtà che si occupano di diritti civili nell'Isola: Mos - Movimento omosessuale sardo, Famiglie Arcobaleno, Agedo, Unica Lgbt, Sardegna Queer, Gaynet, Cgil Ufficio nuovi diritti.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie